Trust

Il Trust è un istituto giuridico tipico dei Paesi di Common Law che non ha corrispondenza nell’ordinamento italiano (Civil Law)

Tuttavia, per effetto della firma della “Convenzione dell’Aja sulla legge applicabile al trust” avvenuta il 1° luglio 1985, l’Italia ne ha effettuato la ratifica (primo Paese di Civil law) mediante la legge n. 364 del 16 ottobre 1989, entrata in vigore il 1° gennaio 1992.

L’istituto del trust trova ampio consenso e diffusione nel mondo anglosassone e americano in virtù della sua semplicità e flessibilità. Anche in Italia è diventato uno strumento molto utilizzato, proprio per la sua estrema duttilità, per soddisfare non solo esigenze di protezione patrimoniale ma per il conseguimento di molteplici obiettivi. L’effetto fondamentale che si realizza con il conferimento in trust (di beni o diritti) è lo spossessamento del bene in trust:

  • il patrimonio esce dalla disponibilità del disponente (con un vincolo di destinazione per il raggiungimento dello scopo prefissato) e quindi non è aggredibile dai terzi creditori;
  • il patrimonio in trust è separato sia dal patrimonio del disponente sia dal patrimonio del trustee

per approfondire:  Trust