Reddito di cittadinanza o Reddito Minimo Garantito ?

Reddito di cittadinanza o Reddito Minimo Garantito ?

L’idea originaria del reddito di cittadinanza è quella di “un reddito per tutti”. Per averne diritto non è necessario avere particolari requisiti, e non è obbligatorio partecipare a programmi di reinserimento lavorativo: è sufficiente essere cittadini o nelle versioni più moderne, residenti regolari da un certo numero di anni.

Il Reddito di cittadinanza del governo Conte stabilisce invece una soglia minima che lo Stato deve garantire. Richiede inoltre ai beneficiari determinati requisiti: partecipare a corsi di formazione professionale, non rifiutare più di un numero prefissato di offerte di lavoro, non essere proprietario di immobili ed essere statisticamente poveri. Questa ed altre proposte simili, appartengono alla più ampia categoria del reddito minimo garantito.

Il reddito di cittadinanza quindi non è il reddito minimo garantito. Quest’ultimo è una forma di trasferimento economico che dipende dalle condizioni di reddito e/o del patrimonio del beneficiario con la disponibilità ad intraprendere percorsi di reinserimento lavorativo. Forme di sostegno al reddito con queste caratteristiche sono previste da tutti i sistemi di welfare state tranne che in Italia, Grecia ed Ungheria ove non vi è alcuna legge che lo regoli; in Spagna e Portogallo è attualmente in corso un dibattito nazionale per istituirlo.

INCOME SUPPORT

Nel Regno Unito il reddito minimo è garantito solo previa verifica del reddito dei richiedenti. L’Income Support è previsto per aiutare chi non ha un lavoro full time e vive sotto la soglia di povertà. Se permangono le condizioni di indigenza è illimitato anche se varia in base all’età, alla composizione della famiglia, alla presenza di eventuali disabilità e alle risorse a disposizione dei beneficiari; lo Stato aiuta anche chi vive in affitto ed ha figli. Per gli iscritti nelle liste di disoccupazione è previsto un aiuto specifico purché il candidato si rechi ogni due settimane in un Jobcenter e dimostri che sta cercando attivamente un impiego.

Centro Studi AE MORGAN

AE MORGAN Commercialisti Londra è una società di consulenza e servizi professionali specializzata in international tax planning con sede a Londra. La mission è trasformare la conoscenza in valore, accompagnando le aziende nei loro processi di internazionalizzazione sfruttando i vantaggi della globalizzazione. AE MORGAN fonda il suo successo su integrità, professionalità e soddisfazione dei clienti.

www.aemorgan.net

Fisco: via libera consultivo del Parlamento Europeo a riforma Iva

Fisco: via libera consultivo del Parlamento Europeo a riforma Iva

STRASBURGO, 3 OTT – Introdurre un sistema più chiaro di aliquote Iva, facilitare gli scambi nell’Ue e ridurre le frodi. Queste le misure sostenute oggi a Strasburgo dal Parlamento europeo, che ha dato il suo ok ai punti principali della riforma presentata dalla Commissione Ue proponendo però alcuni emendamenti, tra cui la fissazione di un’aliquota massima del 25%. Dato che in materia di fiscalità l’Aula ha solo un ruolo consultivo, le proposte adottate oggi verranno trasmesse al Consiglio, a cui spetterà il compito vero e proprio di adottare la legislazione. La risoluzione sulla semplificazione del sistema Iva è stata approvata con 536 voti a favore, 19 contrari e 110 astenuti, mentre quella sulle aliquote con 615 a favore, 9 contrari e 43 astensioni. In particolare, l’Europarlamento chiede di introdurre un meccanismo di risoluzione delle controversie, un sistema di notifica automatica delle modifiche alle norme Iva fra i diversi stati membri e un portale informativo con cui ottenere informazioni accurate sul sistema delle aliquote nell’Ue. (fonte: ANSA)

L’opinione di AE MORGAN

In UK l’aliquota VAT è del 20% dal 4 gennaio 2011, aliquota standard che si applica nella maggior parte dei beni e servizi. Esistono poi l’Aliquota ridotta 5% applicata su determinati beni e servizi (es. energia elettrica per uso domestico) e Aliquota zero 0% applicata su altri beni e servizi (es. vestiti e alimenti per bambini).Si tratta ora di capire (nel caso in cui il CE ne dia il benestare) i presupposti per beneficiare dei vantaggi sull’imminente aumento dell’IVA nel nostro Paese nei confronti di chi ha investito nel territorio Britannico. Appare subito evidente il vantaggio relativo alle LTD: dal 1 aprile 2017 infatti nel Regno Unito le Società Ltd non sono obbligate a richiedere il numero di Partita IVA (VAT) se il volume d’affari annuale, previsto o registrato nei successivi 12 mesi, sia inferiore o uguale a 85.000 Sterline.

Centro Studi AE MORGAN

AE MORGAN Commercialisti Londra è una società di consulenza e servizi professionali specializzata in international tax planning con sede a Londra. La mission è trasformare la conoscenza in valore, accompagnando le aziende nei loro processi di internazionalizzazione sfruttando i vantaggi della globalizzazione. AE MORGAN fonda il suo successo su integrità, professionalità e soddisfazione dei clienti.

www.aemorgan.net

Corte d’Appello di Milano limita responsabilità per notai. Colella Consulting concorda con sentenza del tribunale

Corte d’Appello di Milano limita responsabilità per notai. Colella Consulting concorda con sentenza del tribunale

Aprire una LTD o un Trust è un’attività che richiede la consulenza dei migliori esperti. Colella Consulting, studio di commercialisti italiani a Londra, sottolinea come senza il giusto know how si rischi di incappare in episodi spiacevoli, come il caso recentemente avvenuto in Lombardia, dove un notaio era stato condannato al pagamento di una sanzione di 16.000 euro a causa delle irregolarità riscontrate in quattro Trust familiari da lui rogitati. Continue reading