Outsourcing

Outsourcing – Assistenza tecnica e legale

Outsourcing: sostantivo inglese derivato di (to) outsource «subappaltare il lavoro ad altri», composto di out «fuori» e (to) source «attingere a una fonte», usato in italiano al maschile. – Nel linguaggio economico, è il termine con cui viene indicato il comportamento di un’azienda che, nel definire le caratteristiche strutturali del proprio processo produttivo, decide di affidare all’esterno, in maniera non episodica, lo svolgimento o di un’intera funzione o di una parte delle proprie attività. In tale modo l’azienda tende a concentrare le risorse su una serie di «competenze di base» nelle quali essa si ritiene in grado di raggiungere una posizione di preminenza, affidando all’esterno tutte le attività per le quali l’organizzazione non ha una vocazione imprenditoriale, o specifiche esigenze strategiche, e non dispone di particolari capacità. I benefici che essa tende così a conseguire sono: la riduzione del rischio, la diminuzione dei costi diretti, il contenimento degli investimenti e il conseguimento di una maggiore flessibilità gestionale.

La nostra proposta di Contratto di outsourcing

  • Servizio su scala internazionale che prevede una fornitura di servizi in grado di mettere in luce le nostre potenzialità su tutta la gamma del servizio, dalla fornitura di rete di information technology, all’assistenza sulle vostre controllate estere inerente alle attività di controllo di gestione, budget, redditività, ecc.
  • Attività di direzione e controllo delle vostre controllate estere allo scopo di prevenire eventuali problematiche di esterovestizione (art. 73 del TUIR);
  • Attività di controllo di gestione: una delle classiche funzioni aziendali che possono essere svolte sia dal personale che fa parte dell’organico dell’impresa, appositamente formato per rivestire il ruolo di controller, sia da figure professionali esterne, affidando a esse il compito in outsourcing, indipendentemente dall’ubicazione della sede dell’attività.La scelta di esternalizzare il controllo di gestione può dipendere da molti fattori. In tal senso, una grande impresa con importanti risorse economiche potrà liberamente decidere di avere tra i propri dipendenti una persona esclusivamente dedicata al controllo di gestione, sostenendone il relativo costo. Viceversa, un’azienda di dimensioni più contenute con minori possibilità economiche, dovrà attentamente valutare la necessità e la convenienza di avere nella propria compagine un collaboratore con funzioni di controller. Scegliere tra il controllo di gestione realizzato internamente all’azienda o il controllo di gestione in outsourcing dipende non solo dall’aspetto puramente legato al costo, ma anche dalla quantità di lavoro prevista per chi riveste tale ruolo. Nello specifico sarà importante valutare se nel caso di risorsa interna essa viene “saturata”, ovvero se esiste un quantitativo di attività legate al monitoraggio della gestione aziendale tale da impiegare a tempo pieno la persona a ciò dedicata.
    Gli aspetti presi in considerazione per decidere se l’outsourcing può essere la soluzione ideale sono due:

    • Il carico di lavoro: maggiore è la mole di attività prevista per il controller, maggiore sarà la propensione all’assunzione interna
    • Il costo da sostenere: una risorsa interna dedicata comporta un rilevante costo fisso per l’impresa

Premesso questo, bisogna considerare che la soluzione ottimale per qualsiasi tipologia di impresa sia affidarci il controllo di gestione in outsourcing, indipendentemente dalle sue dimensioni. La grande impresa può usufruire di un controller professionale senza il vincolo dell’assunzione e riducendo i costi fissi, mentre la piccola o media azienda ha la possibilità di avvalersi di tale funzione con la necessaria flessibilità, contenendo la relativa spesa.
Tra l’impresa cliente e l’incaricato in outsourcing verranno stabiliti i tempi del monitoraggio, il tipo di report desiderato e la frequenza di redazione, la periodicità degli incontri e delle riunioni, l’estrazione dei dati contabili e non contabili, il programma o foglio di calcolo da impiegare e molto altro ancora.

  • Attività di call center con impiego di numeri verdi per corteggiare i vostri clienti;
  • Attività di gestione ed organizzazione della manutenzione di tutti i vostri immobili sia in Italia che all’estero;
  • Attività di gestione e amministrazione di tutto il vostro personale all’estero;
  • Cicli Attivo e Passivo di qualsiasi area aziendale;
  • Back Office Contratti Assicurativi / Bancari / Finanziari;
  • Gestione Casse;
  • Gestione Note Spese / Trasferte;
  • Gestione Portafogli Cambiari;
  • Gestione Tickets Restaurant;
  • Riconciliazione Pagamenti (da Bollettini Postali e da Bonifici Bancari);
  • Rilevazione Cespiti;
  • Gestione Agenti e Rappresentanti italiani ed esteri;
  • Attività back office Ufficio Acquisti;
  • Attività back office Ufficio Gare;
  • Tutte le attività che per legge possono essere date all’esterno in outsourcing.

Vantaggi dell’outsourcing

L’outsourcing del controllo di gestione può essere una scelta valida per qualsiasi impresa, potendo in tal modo ottenere consistenti vantaggi come:

  • riduzione dei costi fissi e sostenimento dei soli costi variabili;
  • maggiore flessibilità del servizio in base ai propri fabbisogni;
  • professionisti specializzati nel ruolo e costantemente aggiornati;
  • possibilità di interrompere il rapporto di collaborazione;
  • possibilità di utilizzare il software in possesso del professionista;
  • usufruire della visione allargata ad altre esperienze da parte del professionista.

L’outsourcing è una soluzione che si rivela vantaggiosa in molti casi e che consente anche alla piccola azienda di beneficiare di tutti gli aspetti positivi in termini di risultati, che solo un sistema di controllo di gestione può garantire.
Tutti i supporti operativi sono di nostra proprietà e se necessario saranno concessi in comodato gratuito (hardware, software, postazioni di lavoro, applicativi, ecc.)
Un’idea dei nostri costi?
Ovviamente la nostra proposta sarà cucita su misura in base alle vostre esigenze, ma solo per dare un’idea:

 

ACCOUNTANCY

(attività area contabile)

ADMINISTRATIVE BACK OFFICE

(attività area amministrativa)

Outsourcing

(art. 1655 del Cod. Civ.)

€ 3.600,00

*per ogni risorsa impiegata nel progetto

€ 3.200,00

*per ogni risorsa impiegata nel progetto

Note:

  • Ai fini IVA sarà applicata la normativa EU di legge di ogni singolo Stato
  • Fatturazione mensile, pagamento anticipato
  • Le quotazioni di cui sopra, indicative, sono su base forfettaria su una mensilità; qualora l’incarico abbia durata mensile inferiore, automaticamente ciò comporterà una debita riduzioni del canone mensile

I nostri interventi vengono definiti lavori in outsourcing, ovvero attività affidate a persone esterne. Spesso il personale di un’azienda si trova a fronteggiare situazioni impreviste, ad esempio per un nuovo progetto da portare avanti o per altre circostanze contingenti che vanno oltre i lavori di routine: il nostro servizio non solo copre queste “emergenze” effettuando tutte quelle attività che risolvono il problema, ma pone le basi sulle quali ruoteranno le attività future dell’intero ufficio, dipartimento, settore.
Non siamo un costo fisso per l’azienda! Fungiamo da costo variabile e risolviamo il problema.
Ad esempio, quanto tempo viene dedicato ad aggiornare i file anagrafici dei nostri clienti e dei nostri fornitori? Quanto tempo viene speso da un capo ufficio e dalla sua segretaria a causa di un’agenda non organizzata?
Un altro esempio? Gli Auguri di Natale e Pasqua a chi vengono inviati? Gli indirizzi sono aggiornati? Quanto tempo ci vuole per farlo? Chi prepara le buste? Chi sceglie i biglietti e provvede alla spedizione? Noi offriamo anche questo servizio.

Siamo molto professionali nel nostro servizio, vuoi sapere come?

✓ Effettuiamo un periodico inventario fisico dei beni aziendali mediante un controllo incrociato tra il “libro dei beni aziendali” e la presenza fisica dei beni di proprietà dell’azienda. Lo facciamo presso la sede della società e in tutte le sedi/filiali/uffici in Italia e nel mondo.
Portiamo a termine il lavoro provvedendo a informare i responsabili aziendali del lavoro svolto, mediante la consegna di un tabulato riepilogativo e, se richiesto, provvediamo anche all’inserimento nel sistema informatico del cliente di tutte le risultanze ed i riscontri rilevati sul campo. È sempre l’azienda a decidere:

  • se effettuare ulteriori approfondimenti (ad esempio, il valore del cespite);
  • se stralciare il bene dal bilancio perché non più presente, sempre in ottemperanza alle leggi vigenti in materia di bilancio e principi fiscali.

✓ Siamo in grado di valutare, mediante interviste con i responsabili, se i beni immessi in un ciclo produttivo risultino obsoleti: la Direzione può quindi decidere se sostituirli, con conseguenti riflessi positivi sulla produzione.
✓ Assistiamo il personale aziendale a spuntare, quadrare e controllare se tutte le operazioni interne siano effettuate nel giusto modo, così da presentare il bilancio della società con un quadro fedele della realtà aziendale:
✓ Facciamo per voi la riconciliazione delle Banche;
✓ Facciamo per voi la riconciliazione degli agenti e dei rappresentati in merito ai prodotti effettivamente venduti;
✓ Verifichiamo, articolo per articolo, quanto sono stati omaggiati i clienti da parte dei rispettivi agenti e rappresentanti;
✓ Facciamo tutti i lavori di spunta in tutti i cicli aziendali: ciclo degli acquisti, ciclo delle vendite e ciclo del personale.
✓ Per quanto riguarda il personale, siamo in grado di stabilire tramite lavori di controllo e verifica quante ore straordinarie siano state pagate, quante malattie, quante ferie. Tutto mediante supporti informatici all’avanguardia in modo da rispettare la riservatezza e la sensibilità dei dati.

Procedure di controllo → Monitoraggio

  • Tutte le analisi di budget: controllo del budget delle vendite di ogni rappresentante, dei prodotti venduti, articolo per articolo, e controllo delle quantità vendute, scontate, omaggiate;
  • Confronto delle informazioni contabili con i dati gestionali (ad esempio: ore di produzione, ore di lavoro su ogni singola commessa, ore di straordinario per ogni singolo reparto);
  • Controllo dell’ordine dei materiali: francobolli, etichette, buste.

Tutto questo avviene mentre il vostro personale qualificato si occupa delle attività di sviluppo, concentrandosi sui veri obiettivi di budget del dipartimento e garantendo maggiore dedizione ed efficienza.
Hai un budget di gestione delle risorse umane stretto? Delega in outsourcing le mansioni più ingombranti e concentra il tuo staff sulle attività, in modo da rispettare il budget assicurandoti una posizione vincente all’interno della tua azienda.
Con l’attività di outsourcing si ottiene anche un risparmio fiscale risparmi anche sulle tasse